Vuoi programmare una delle nostre attività in solitaria o con un gruppo di amici?
Contattaci a info@silvanomoroni.it. Resta connesso per conoscere tutte le novità.

Note della guida

Informazioni pratiche per andare in montagna…
L’equipaggiamento molto spesso determina la buona riuscita o meno di un’escursione in montagna. Ci permette di essere pronti per qualsiasi situazione climatica, di ridurre i rischi e i pericoli e di intervenire in caso di necessità. Ecco tutto quello da portare con se a seconda della attività che deciderete di scegliere dalle nostre proposte.

Escursioni e Trekking:
L’attrezzatura per le escursioni e il trekking non è molta. Un buon paio di scarponi alti con suole antisdrucciolo, zaino, una mantellina impermeabile da utilizzare in caso di maltempo, viveri e acqua necessari. Se il percorso prevede di arrivare ad alte quote un pile e una giacca, guanti e berretto. Da non dimenticare la borraccia, cibi energetici, crema protettiva e gli occhiali per il sole oltre ad un cappello.

Nordic Walking:
L’abbigliamento e l’equipaggiamento è simile a quello per le escursioni, in più ci sono i bastoncini specifici che generalmente forniamo direttamente. Sicuramente necessario un cambio maglietta e una borraccia da portare in un marsupio specifico, qualche barretta energetica, occhiali e cappello per proteggersi dal sole.

Ciaspolate:
Per una ciaspolata l’abbigliamento è composto da indumenti che permettano la traspirazione ed impermeabili. Guanti, berretto, occhiali sono necessari oltre a zaino, borraccia e cibi energetici. Ciaspole e bastoni oltre all’ARTVA possono essere noleggiati per chi ne fosse sprovvisto.

Sci Alpinismo:
Per lo sci alpinismo sono necessari indumenti tecnici e attrezzature specifiche: sci con attacchi da sci-alpinismo, pelli di foca, sacco da montagna, scarponi da sci-alpinismo. ARVA, Pala e Sonda per la localizzazione in caso di valanghe e a seconda della tipologia di tour, piccozza, ramponi, imbracatura. L’attrezzatura tecnica può essere anche noleggiata.

Attrezzatura

Per le gite, anche su sentieri facili, consiglio scarponcini (tipo trekking) con suola in Vibram.

Lo zaino dell’escursionista ha spesso un peso esagerato e molte volte si scopre che abbonda di oggetti superflui e difetta invece di ciò che è indispensabile. Tutti gli oggetti, tranne i bastoncini utili sia in salita che in discesa, devono essere sistemati dentro lo zaino, iniziando da quelli che si presume di usare con meno frequenza. Utile una mantellina antipioggia.

Una borraccia con il tappo a vite è il contenitore più pratico ed ecologico (non ci sono vuoti a perdere) per trasportare i liquidi nello zaino. Molto spesso l'acqua, specialmente quella proveniente dalla fusione della neve, deve essere mineralizzata con gli appositi preparati solubili a base di sali.

Alimentarsi con cibi leggeri ed energetici come ad esempio barrette e/o gel che si trovano nei negozi specializzati e anche nelle farmacie permettono di avere energia pronta e della massima digeribilità a differenza dei panini.

Oltre ai farmaci per patologie personali, deve essere composto dai seguenti materiali: una benda elastica grande, un rotolo di cerotto largo, una benda di cotone larga, alcune garze sterili e fazzoletti disinfettanti oltre ad un prodotto per la puntura degli insetti.

Una pila frontale con batteria alcalina è indispensabile per poter partire quando è ancora buio e per muoversi agevolmente in un rifugio. Un piccolo coltello ben affilato è sempre utile. Per quando si pernotta in rifugio il sacco lenzuolo è una soluzione intelligente per chi non vuole dormire tra le coperte.

Difficoltà dei percorsi

Sigla: E
Itinerario su sentieri o tracce di sentiero ben visibili, normalmente con segnalazioni. Può avere tratti ripidi; i tratti esposti sono di norma o protetti, o attrezzati. Può prevedere facili passaggi in roccia, non esposti e che comunque non richiedono conoscenze alpinistiche specifiche.

Sigla: EE
Itinerario generalmente segnalato, ma che richiede capacità di muoversi su terreni particolari, quali tratti su terreno impervio o infido, tratti rocciosi con lievi difficoltà tecniche (es. tratti attrezzati), tratti non segnalati, ecc.

Sigla: EEA
Percorso attrezzato che richiede l'utilizzo dell'attrezzatura per via ferrata.

Sigla: EAI

Itinerario in ambiente innevato che richiede l'uso di racchette da neve, ma comunque su terreno senza grandi pendenze, con percorsi evidenti, e senza tratti esposti.

Partner tecnici

  • Edit
  • Edit
  • Karpos
  • Vipole
  • Errea
  • WOW Agency
  • Serradesca
  • Focus Himalaya Travel
  • Just about a minute

Partner istituzionali

  • Ossolalpine
  • San Domeniko Ski
  • San Domeniko Ski
  • Piana di Vigezzo
  • Guide alpine
  • MOUNTAIN BIKE
  • GUIDE ALPINE
  • EUROPEAN WALKING

Partner scientifici

  • Con cura
  • Medicina dello sport